I 10 migliori libri sui cani (secondo noi)

Quali sono i 10 migliori libri sui cani? È una domanda così vasta da non permettere una risposta certa e definitiva.

I 10 migliori libri sui cani

Negli ultimi decenni si è sviluppata un’ampia letteratura cinofila che ha creato categorie e sottocategorie che studiano l’universo canino da diverse angolazioni. Dall’epoca dei manuali divulgativi per chi decideva di adottare un cane nei quali si insegnavano concetti base di accudimento, di igiene e di addestramento, attraverso l’evoluzione della cultura cinofila in Italia e nel mondo si è giunti oggi ad una cinofilia più consapevole.
Essa attraversa in modo approfondito tematiche etologiche, educative, comportamentali, cinotecniche, zooantropologiche ed etiche, quelle che un tempo sarebbe stato impensabile proporre ad una vasta platea di lettori.

Perciò è operazione chiaramente impossibile isolare i 10 migliori libri sui cani senza commettere decine di torti, senza tralasciare titoli fondamentali, senza essere, in ultima analisi, inevitabilmente parziali. In questo senso sarebbe meglio parlare dei 10 migliori libri sui cani secondo noi, secondo il periodo, secondo le impressioni del momento. Meglio così, non è vero?


Dunque, abbiamo diviso la selezione dei nostri 10 migliori libri sui cani in tre aree che consideriamo importanti:

  • quella dell’indagine antropologica del rapporto uomo-cane
  • quella dello studio del linguaggio e dei comportamenti del cane
  • quella delle attività di addestramento ed educazione da svolgere nella pratica col proprio cane.

I 10 migliori libri sui cani (secondo noi)

L'uomo e il cane

L’uomo e il cane

  • 1) E l’uomo incontrò il cane di Konrad Lorenz. Non si può non iniziare che dal padre dell’etologia se si vuole osservare l’universo canino in un contesto zooantropologico consapevole. Il libro ci aiuta a riflettere sul costante legame che si è instaurato tra uomo e cane nelle diverse epoche della storia o, più precisamente, nelle ere. Una relazione che ha modificato la nostra storia come specie, che l’ha migliorata e integrata.
  • 2) L’identità del cane di Roberto Marchesini. Molta della produzione di Marchesini è orientata allo studio e alla riflessione dell’intreccio storico tra l’uomo e il cane. Sulla scia delle riflessioni di Lorenz la sua è una navigazione aggiornata all’attualità e con venature spesso poetiche dove è bello scoprire il reciproco apporto che questi due esseri, l’uomo e il cane, hanno donato nel corso dei secoli.
  • 3) A tu per tu con il cane di E. Trumler. È questo un libro che fa da ponte tra lo studio sui temi etologici e antropologici e un’analisi comportamentale ed educativa. Trumler, allievo di Lorenz, racconta la sua esperienza di allevatore e fornisce una visione moderna dell’avvicinamento ai cani e al loro mondo.
  • 4) Cosa pensano gli animali di D.R. Griffin. È un libro che non parla solo di cani ma propone una visione ampia del rapporto con l’intero mondo animale. Descrive il malessere e la necessità di uscire da una concezione behavioristica dell’animale inteso come una specie di robot da obbligare secondo le nostre necessità. Si inizia a parlare di cognitivismo in un mood intellettuale difficile e pieno di preconcetti.
Il linguaggio del cane

Il linguaggio del cane

  • 5) Il linguaggio del cane di R. Abrantes. È questo uno dei manuali fondamentali se si vuole esplorare il terreno di comunicazione fra uomo e cane. Abrantes è stato uno dei primi studiosi che si sono interrogati in modo sistematico sul linguaggio canino cercando di esporre in modo chiaro e facile a tutti le differenze, i moduli e i registri comunicativi attraverso i quali interagire con un cane. Ne nasce un vero e proprio traduttore utile al pari di un traduttore di lingue. Assolutamente da leggere!
  • 6) All’altro capo del guinzaglio di Patricia McConnell. Sempre sul filone dell’interpretazione del linguaggio canino si muove questo libro che è diventato un vero best seller a livello internazionale. Ben scritto ed efficace nella sua missione, contribuisce a spostare l’attenzione di un mondo, quello cinofilo, dall’uomo al cane. L’attenzione all’altro è un movimento fondamentale soprattutto in una cultura che fino ad oggi si è incentrata su di un antropocentrismo asfissiante e umiliante per tutto l’universo animale.
  • 7) Dizionario bilingue italiano-cane, cane-italiano, di Roberto Marchesini. Ancora sul tema linguaggio, comprensioni e incomprensione è questo manuale leggero di Roberto Marchesini. L’accento è puntato soprattutto sulle “incomprensioni”, vale a dire su quelle differenze di significato che gesti o atteggiamenti simili possono avere in specie diverse. Ci piace la leggerezza ma, nello stesso tempo, la precisione di questo libro, della serie “si possono dire cose importanti anche con il sorriso”.
  • 8) Cani si nasce padroni si diventa di P. Pageat. Altro libro-base sulla cultura cinofila, addestrativa e comportamentale. Questo libro orienta l’attenzione del lettore sulla nascita della patologia psicologica nel cane e descrive in modo convincente l’idea di sistema come fonte e quindi soluzione del problema comportamentale. Si esce dalle strettoie di un approccio behavioristico per approdare in una visione moderna che riconosce al cane uno statuto nuovo nel contesto familiare.
L'educazione del cane

L’educazione del cane

  • 9) Problemi comportamentali dei cani di Luigi Polverini. Rispetto al lavoro sul e con il cane, Luigi Polverini è senz’altro una delle più autorevoli personalità della cinofilia italiana. È sufficiente vederlo lavorare con un cane per valutare la bontà del suo approccio. Attraverso una messa in pratica di una concezione cognitiva zooantropologica, Polverini passa in rassegna i problemi comportamentali più comuni che affliggono i nostri cani. Un manuale utile per il professionista ma anche il semplice padrone che vuole approfondire le proprie conoscenze sulla mente del suo cane.
  • 10) Dalle parole ai fatti di Luigi Polverini. Un vero manuale per trattare praticamente i disturbi più frequenti dei nostri cani. Polverini spiega, con un approccio strettamente pratico, le tecniche di intervento sul cane ma, più in generale, sul branco misto nel quale il cane vive e, ahimè, nel quale sviluppa e manifesta i suoi disturbi comportamentali.

Altri articoli che ti potrebbero interessare

Meditare con il cane. In pratica?
Cos’è la meditazione guidata?
Perchè dovrei meditare? 10 ragioni per farlo.
Il manuale di Meditazione a 4 zampe
La proposta di Meditazione a 4 zampe
Come posso guarire con il mio cane?
Che vuol dire Meditazione a 4 zampe?
I migliori libri di meditazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *